Mese: agosto 2018

Tips Of The Week – Comando Chmod

Comando Chmod 000

chmod (abbreviazioned di change mode) è un comando che modifica i permessi di file e directory.

Tutti i file in Linux hanno una serie di permessi assegnati R = Read/Lettura , W = Write/Scrittura , X = Execute/Esecuzione.

Ogni permesso ha un valore numerico unico, corrispettivamente illustrato qui sotto:

R W X
4 2 1

Considerando quanto detto, per stabilire un permesso bisogna sommare il valore del permesso da attribuire:

Permessi di lettura, scrittura ed esecuzione
R W X Valore ottale
4 + 2 + 1 = 7

Permessi di lettura e scrittura

R W X Valore ottale
4 + 2 + 0 = 6

Permesso di sola lettura
R W X Valore ottale
4 + 0 + 0 = 4

Nessun permesso 
R W X Valore ottale
0 + 0 + 0 = 0

Qui troviamo una tabella dei permessi possibili:

R W X
0 0 1 1 – – X Esecuzione
0 2 0 2 – W – Scrittura
0 2 1 3 – W X Scrittura ed esecuzione
4 0 0 4 R – – Lettura
4 0 1 5 R – X Lettura ed esecuzione
4 2 0 6 R W – Lettura e scrittura
4 2 1 7 R W X Lettura, Scrittura ed esecuzione
0 0 0 0 – – – Nessun permesso oppure satiricamente parlando permesso Cetto La Qualunque

Dopo questa piccola parentesi teorica passiamo alla parte pratica da terminalecon qualche esempio:

In questo esempio stiamo attribuendo il permesso 7 all’utente, il permesso 5 ai gruppi ed infine il permesso 0 agli altri:

‘chmod’ 750 ip_eng.txt

[email protected]:~/Documents$ ls
ip_eng.txt ‘July 2018’ wget ‘working documents ale’
[email protected]:~/Documents$ chmod 750 ip_eng.txt
[email protected]:~/Documents$

In questo esempio revochiamo a tutti gli utenti tutti i permessi:

‘chmod’ 000 ip_eng.txt
[email protected]:~/Documents$ ls
ip_eng.txt ‘July 2018’ wget ‘working documents ale’
[email protected]:~/Documents$ chmod 000 ip_eng.txt
[email protected]:~/Documents$ ls
ip_eng.txt ‘July 2018’ wget ‘working documents ale’
[email protected]:~/Documents$

Da buoni affamati di cultura Linuxiana vi condiviadiamo un paio di risorse dove trovare piu dettagli:
https://it.wikipedia.org/wiki/Permessi_(Unix)
https://it.wikipedia.org/wiki/Chmod

Tips Of The Week – License Open Source

Le license open source sono licenze software che rispettano determinati standard per quanto riguarda la possibilità di consultazione, modifica e condivisione del software da loro coperto.

Le principali famiglie di license open source sono:
BSD
Apache 2.0
GPL (GNU Public License)
MIT

La differenza tra le varie licenze elencate sta nella gestione del copyright e del modo in cui terze parti possono gestire il software messo comunque a disposizione.

Sono tutte licenze che richiedono l’intervento della OSI (open source initiative https://opensource.org/approval ) per la loro convalida.
Licenza open source non vuole assolutamente dire licenza non a uso commerciale, tant’è che ci sono aziende di grosso calibro che basano il loro business plan su progetti open source, basti pensare a RedHat, Canonical o Google.

Da questi tipi di licenze sono nate licenze “satellite” per la diffusione non solo di software ma anche di documenti o materiale informatico, ad esempio, Wikipediausa una licenza di tipo GFDL (Gnu Free Documentation License) studiata appunto per la condivisione del suo materiale didattico e informativo.

Per approfondimenti rimandiamo alla pagina di Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Licenza_open_source
e alla pagina della OSI:
https://opensource.org/licenses